Una vita da film: Luis Bacalov

“Una vita da film” è un viaggio nell’arte e nel genio del compositore Italo-Argentino Luis Bacalov, un percorso empatico fondato da parole, colonne sonore con proiezioni di sigle cinematografiche, musiche eseguite dal vivo. Protagonista in scena l’iconica Maria Grazia Cucinotta, interprete de “Il Postino” per il cinema, e qui tessitrice di sincretici fili conduttori tra musica, teatro e cinema. Coprotagonista sul versante musicale Vittorio De Scalzi, eseguirà tra gli altri il “Concerto Grosso n.1”, scritto da Bacalov per il film “La vittima designata” di Maurizio Lucidi, diventato poi classico evergreen della musica pop-rock. Fondano questo viaggio nell’immaginario collettivo le musiche eseguita dal quartetto ÀNEMA, dal vivo interpretano alcune delle colonne sonore che hanno segnato la carriera straordinaria del compositore, collaboratore di grandi registi: da Corbucci a Pasolini (Il Vangelo secondo Matteo), da Michael Radford (Il Postino) a Carlo Lizzani, da Mario Monicelli a Francesco Rosi, da Federico Fellini (La città delle donne) a Quentin Tarantino (Django Unchained e Kill Bill). Ideatore dello spettacolo fù lo stesso Luis Bacalov, infatti prima della sua scomparsa pensò con l’amico regista Carlos Branca questo formato, riflettendo con lui attorno a scelte contenutistiche, struttura, e allo stesso titolo.

Organico

Voce narrante: Maria Grazia Cucinotta

Canto, flauto e tastiere: Vittorio De Scalzi dei New Trolls

Violino Marcello Corvino

Violino Laura Sarti

Chitarre Biagio Labanca

Contrabbasso Massimo De Stephanis

Flauti, oud, percussioni Fabio Tricomi

Batteria e percussioni: Maurizio Brancone

Regia video: Domenico Giovannini

Regia: Carlos Branca e Rosanna Pavarini

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

SCHEDA SPETTACOLO

Genere:

Stagione Teatrale:

Attori Protagonisti:

Maria Grazia Cucinotta, Vittorio De Scalzi

Autore:

Luis Bacalov e Carlos Branca

Regia:

Attori Non Protagonisti:

Durata:

Ripresa:

NO

Produzione:

Corvino Produzioni

Note: